Torna al corso: Filantropia Strategica

Modulo: Theory of Change e Valutazione Impatto Sociale

Metodi di misurazione e Theory of Change per raggiungere i risultati desiderati

OBIETTIVO DEL MODULO

Sviluppare una Theory of Change per migliorare l’efficacia dei propri programmi e valutare l’impatto sociale generato identificando gli outcome rilevanti in base agli obiettivi e stakeholder.

PRINCIPALI CONTENUTI

  • Diffusione e utilizzo della valutazione. Comprendere i benefici della valutazione per le organizzazioni non profit grant-maker e grant-seeker.
  • Il modello di impatto. Definire una Theory of Change (ToC) per la propria organizzazione o per il proprio progetto. Inquadramento teorico e workshop per comprendere come sviluppare operativamente una ToC di progetto.
  • Dalla ToC al Logical Framework: differenze e tratti comuni nel nuovo Quadro Logico per la progettazione e il monitoraggio dei progetti.
  • I metodi. Conoscere i diversi approcci alla misurazione dell’impatto sociale e le specificità.
  • La valutazione nella pratica. Applicare e utilizzare il metodo più appropriato alle proprie esigenze organizzative.
    • Focus su metodi  sperimentali: Applicazione e utilizzo di Studi Randomizzati Controllati.
    • Focus sul metodo SROIWorkshop – Inquadramento, applicazione & uso del metodo SROI.
    • Altri Metodi non sperimentali per misurare l’impatto.

 

Programma del modulo (PDF)

DOCENTI DEL MODULO: 22-23 marzo

Gian Paolo Barbetta

Gian Paolo Barbetta

Responsabile Osservatorio e Valutazione Fondazione Cariplo, Direttore del CRC dell'Università Cattolica

Bio

Gian Paolo Barbetta è Direttore del Centro di Ricerche sulla Cooperazione e sul Nonprofit dell'Università Cattolica e Responsabile Osservatorio e Valutazione di Fondazione Cariplo. Già membro dell’Agenzia per le Onlus, l’organismo di regolazione del settore non profit, è Professore Associato presso l’Università Cattolica di Milano e autore di numerose pubblicazioni.

Elisa Chiaf

Elisa Chiaf

Direttore Centro Studi Socialis, Research Fellow dell’Università di Brescia

Bio

PhD presso l’Università degli Studi di Brescia, dirige Socialis, Centro Studi in Imprese Cooperative, Sociali ed Enti no Profit, attivo a Brescia dal 2010. Specializzata nella ricerca sui metodi di gestione e valutazione dell’impresa sociale, ha elaborato alcuni strumenti di misurazione d’impatto per imprese sociali che da anni vengono utilizzati per la valutazione di imprese di diverse zone d’Italia. Circa 30 le pubblicazioni prodotte, tra capitoli di libri, articoli su riviste nazionali ed internazionali, working paper, proceedings di conferenze, in cui principalmente riporta gli esiti delle ricerche empiriche svolte sul campo. Tra le più recenti si citano: Carini C., Chiaf E. (2015). The Relationship between Annual and Sustainability, Environmental and Social Reports.Corporate Ownership & Control. Volume 13, Issue 1, Autumn 2015, pp. 771-786. Sumy: Virtus Interpress. ISSN: 1727-9232; How to measure performance in cooperatives? A multiple case study. In: Potocan V., Ünğan M.C., Nedelko Z., Handbook of Research on Managerial Solutions in Non-Profit Organizations. Hershey: IGI-Global. ISBN: 9781522507314

Simone Castello

Simone Castello

Head of Knowledge and Learning, Fondazione Lang Italia

Bio

Laureato all’Università Bocconi, Simone Castello è Responsabile del Centro Studi sulla Filantropia Strategica e Philanthropy Advisor di Lang Italia. Dirige la formazione executive e le pubblicazioni di approfondimento di Lang Italia. Come Senior Consultant si occupa dei progetti di consulenza a imprese e corporate foundation per lo sviluppo delle strategie di giving per la comunità e delle iniziative di employee engagement; della definizione programmatica e strategica attraverso la Teoria del Cambiamento per organizzazioni non profit erogative e grant-seeker; e di analisi di valutazione impatto sociale e capacity building. Lavora abitualmente in italiano, inglese e francese. Tra le ultime pubblicazioni: Filantropia e Impact Investing per le esigenze degli High Net Worth Individuals (HNWI), pubblicato all'interno de "I portafogli di investimento nel private banking. La pianificazione di scelte ottimali", AIPB, 2018; Manuale operativo per la Theory of Change. Linee guida per gestire un workshop partecipativo di Teoria del Cambiamento e porre le basi per la valutazione dell’impatto sociale, Philanthropy Insights, 2017; Social Impact Investing: macrotrend e opportunità per i principali player, Itinerari Previdenziali e Assoprevidenza, 2017.

Chiara Maria Lévêque

Chiara Maria Lévêque

Philanthropy Advisor Fondazione Lang Italia

Bio

Chiara Maria Lévêque in Lang Italia gestisce i progetti di consulenza relativi a valutazione impatto sociale, capacity building e sostenibilità per conto di clienti nazionali e internazionali. Lavora abitualmente in italiano, inglese e francese, conosce il romeno e ha sviluppato negli anni un ampio network internazionale grazie alle decine di site visit svolte in Europa e Africa e alle precedenti esperienze lavorative come libera professionista e presso la Camera di Commercio di Milano e presso l'Ufficio export della Tunisia in Italia. E’ docente a contratto presso l’Università Cattolica di Milano e membro della Faculty dei Corsi Executive promossi dal Centro Studi Lang sulla Filantropia Strategica. Per 10 anni è stata volontaria della Croce Rossa Italiana con ruoli di coordinamento a livello regionale e cofondatrice e consigliere di una Onlus attiva nel campo della Cooperazione allo sviluppo in Madagascar.

Daniele Giudici - Testimonianza

Daniele Giudici - Testimonianza

Direttore della Fondazione Lambriana, Vice Presidente della Fondazione Comunitaria Nord Milano

Bio

Ha iniziato il suo impegno professionale nel Gruppo Allianz a Milano. In precedenza è stato Responsabile Fundraising per le visite del Papali a Milano (2012 e 2017), e Consigliere in Accedo Finance (Gruppo IntesaSanpaolo) e in DuomoViaggi. Con oltre 13 anni di esperienza professionale all’interno di realtà aziendali e nonprofit, si è focalizzato sulle tematiche finanziarie (investment policy, asset allocation strategy) e di management (governance, fundraising, CSR, community development). Ricopre il ruolo di Consigliere nella Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, Assifero, Fondazione Comunitaria del Varesotto, Fondazione Comunitaria Ticino Olona. Ha conseguito una Laurea in Management all’Università Bocconi, un Executive Finance Certificate in Strategic Investment alla London Business School; è stato International Fellow presso la City University of NewYork e Senior Fellow presso il Global China Philanthropy Institute di Beijing.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione o per aiutarci a fornire i nostri servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al nostro uso dei cookie.
Chiudi
Info